eProInn ha partecipato con grande interesse e impegno alla tre giorni della Borsa della Ricerca 2018 forum, svoltasi dal 28 al 30 Maggio presso l’Università degli Studi di Salerno

La Borsa della Ricerca 2018, promossa dall’Università degli Studi di Salerno e da Fondazione Emblema, vuole favorire concretamente il trasferimento tecnologico e il sostegno economico alla ricerca.

Ogni anno, delegati del mondo aziendale e universitario (gruppi, dipartimenti, spin off), ma anche start up e investitori (pubblici e privati) si incontrano e si confrontano creando nuovi ambiti di collaborazione e approfondimento. Obiettivo principale del Forum è quello di realizzare un vero e proprio hub di sistema, a sostegno dell’innovazione e della crescita del sistema paese, in grado di coinvolgere il maggior numero possibile di istituzioni politiche e civili e dando evidenza delle diverse potenzialità dei territori.

L’importanza e lo scopo della partecipazione di eProInn è stata quella di legittimarsi ulteriormente come proficuo esempio di un percorso che conduce un’idea progettuale innovativa a diventare una attività commerciale partendo da una genesi di matrice laboratoriale e didattica.

Per questo i nostri rappresentanti sono intervenuti ad illustrare le peculiarità di un progetto che combina la componente tecnico-ingegneristica di avanguardia con le più moderne e veloci dinamiche di creazione imprenditoriale, che affrescano in maniera chiara e consustanziale le matrici concettuali di “start-up” e “spin-off” in ambito accademico.

Matteo Marino e Francesco Tiano, responsabili tecnici del progetto, hanno svolto nella giornata del 29 Maggio 2018 un fitto appuntamento di incontri one-to-one con le aziende e gli investitori intervenuti a valutare con positività le finalità e gli sviluppi del progetto LIFE-SAVE.

Il 30 Maggio invece il prof. Ivan Arsie, co-fondatore di eProInn, ha mostrato all’interno di un pitch pubblico svoltosi nell’Aula Magna di Ateneo, specifiche e caratteristiche dell’idea progettuale a una platea di finanziatori e tecnici del settore sia scientifico che economico.